Agriturismo Come Back

La rete del BIO

BZZZ miele naturale

Pesto, sughi e salse

Un’alga dolce e delicata, la Kombu Royal

Alga Kombu Royal cotta in pentola con pomodorini secchi e semi di girasole

 

Un’alga molto buona, dolce, delicata, come tutte le alghe molto salutare ma senza quel gusto forte che non a tutti piace e anche il profumo è molto buono e dolce. Si chiama Kombu Royal e l’ho cucinata stufata in pentola in modo semplice.

L’alga Kombu Royal l’ho conosciuta otto anni fa all’Algheria, a Milano, azienda che vende on-line alghe di tutti i tipi (non ha un negozio fisico).
Avevano organizzato una degustazione e io ero anche un po’ in imbarazzo, perchè non ero una fan sfegatata delle alghe, sapevo che facevano molto bene ma non mi piacevano molto (ne conoscevo per la verità solo due o tre). Ma mi faceva molto piacere incontrare Vanda e Fabio perchè erano fan del mio blog.

Loro mi hanno stupito con questa alga buonissima che ha ribaltato completamente la mia idea delle alghe, perchè loro si che le conoscono, sono i più grandi esperti in Italia! Me l’hanno regalata (al momento non l’avevano neppure in vendita) e ho fatto un post nel blog con una ricetta molto semplice.

 

L’alga Kombu Royal cruda, con il naturale finissimo zucchero che affiora con l’essiccazione

 

L’alga Kombu Royal in cottura e a destra l’alga cruda solo ammollata

 

Questa volta l’ho fatta sempre stufata ma con pomodori secchi, aglio e olio, perchè si sa, io sono per le cose semplici. Ma ci si può sbizzarrire tantissimo.
Ha un profumo molto buono sia da cruda (cosparsa da una polvere leggera bianca che non è altro che il suo zucchero naturale che affiora nell’essiccazione) che quando cuoce.

 


Kombu Royal stufata

circa 30 g di kombu royal secca in foglie
7/8 pomodorini secchi al naturale
olio extra vergine d’oliva (a sentimento, cioè come vi piace)
2 spicchi d’aglio rosso
un pezzetto di zenzero
una manciata di semi di girasole

Ho ammollato la kombu e i pomodorini una decina di minuti, poi ho tagliato a pezzi la kombu e i pomodorini a pezzettini, ho messo in padella con un giro di olio extra verdine d’oliva, due spicchi d’aglio schiacciati, il succo di un pezzetto di zenzero, una manciata di semi di girasole.
Ho fatto insaporire e poi ho aggiunto acqua e cotto a fuoco basso un’oretta.
Tutto qui.
La kombu royal fatta così è perfetta per condire la pasta, magari aggiungendo una spolverata di lievito alimentare in scaglie, la si può abbinare ai cereali (riso integrale, grano saraceno, quinoa, miglio, orzo, ecc…), ma ci si può anche sbizzarrire con altre ricette, per esempio polpettine, ripieni di torte salate, consideratela come una verdura a foglia, anche il sapore è molto simile.
Non ho utilizzato spezie o erbe aromatiche e non ho neppure salato, a mio parere non serve perchè i pomodorini sono già saporiti e anche l’alga pur essendo dolce ha un suo gusto particolare che è meglio non coprire troppo.
Si possono usare i pinoli al posto dei semi di girasole, o mandorle tritate da aggiungere però a fine cottura.


 

NB – qualunque ingrediente io usi è biologico – le alghe in foglie dell’algheria sono biologiche, europee e ecosostenibili

La Kombu Royal è un’alga bruna di mare, si chiama Laminaria Saccharina ed è parente della Kombu più famosa che si chiama Laminaria Digitata, pur avendo sapore e profumo completamente diverso ed essendo soprattutto molto più dolce. Le proprietà delle due alghe sono comunque molto simili.
Le alghe kombu hanno molto iodio, regolatevi di conseguenza se avete problemi di tiroide, esistono un sacco di alghe senza o con poco iodio, anzi per la verità le uniche ad averne grandi quantità sono proprio le kombu.
La Kombu Royal deve la sua dolcezza al mannitolo contenuto, è anche detta infatti sugar kombu. Gli alimenti vegetali dolci (verdure, cereali, frutta) ci aiutano a mantenere costante la nostra glicemia e a non aver cali di zuccheri evitando l’uso di dolcificanti dannosi come lo zucchero (che io ho eliminato da anni). Gli zuccheri contenuti nei vegetali sono infatti sempre accompagnati da fibre che ne rallentano l’assorbimento e sono sempre nella giusta proporzione, in un mix di sostanze benefiche.

Contiene vitamine (A, gruppo B tra cui la B12, C), sali minerali, oligoelementi.
Se usata con regolarità riattiva il metabolismo, rinforza le difese immunitarie, favorisce la circolazione sanguigna, regola le pressione arteriosa ed aiuta il drenaggio e la disintossicazione.
Ha azione alcalinizzante e antiossidante.
È utile anche a chi soffre di fermentazioni intestinali. Migliora le funzioni cerebrali, muscolari e della prostata.

Questa che ho usato è la Kombu Royal biologica in foglie dell’Algheria, proveniente dalla Bretagna. Può essere utilizzata sia cruda (la parte più tenera) che cotta. Esiste anche la versione in fiocchi e in polvere sotto forma di spezia, purissima alga secca tritata fine fine.

 


Ho disattivato i commenti ma se vi va scrivetemi! Ho il vizio di rispondere.
In e-mail o nella nuova pagina facebook.
Poi c’è la mia newsletter, la mando il 4 di ogni mese, ci si iscrive QUI e ci si disiscrive quando si vuole.

le belle aziende del futuro

La Biodomenica a Bergamo

Ieri a Bergamo era la Biodomenica. Una delle tantissime iniziative legate al G7 dell’agricoltura e alla settimana dell’agricoltura, anzi dell’agricultura: convegni, conferenze, mercatini, laboratori, mostre, spettacoli, eventi con chef famosi; il programma completo è nel sito ufficiale Settimana dell’Agricultura.…

Pasta, riso e cereali

Kitchari con riso basmati integrale

  Il kitchari è un piatto unico indiano che ho conosciuto con questo nome ultimamente, come ingrediente unico di una monodieta ayurvedica di una settimana in preparazione dell’autunno da fare a cavallo dell’equinozio a settembre che però non ho…

le belle aziende del futuro

SprecoZero a Rimini, negozio bio

  Un negozio bio, a Rimini, indipendente, con fornitori locali e con prodotti sfusi. Si chiama SprecoZero ed è in via Flaminia. Ha una pagina facebook e un sito in costruzione. Sembra strano eh? Parlo sempre del comprare biologico…

Pesto, sughi e salse

Spaghetti con salsa di miso

  Una salsa di miso per condire la pasta, un sughetto che richiama un classico della macrobiotica che ha un grande potere curativo, la zuppa di miso. Gli ingredienti sono gli stessi, più o meno, e il miso è…

Dolci

Biscotti morbidi con mandorle e miele

Biscotti senza latticini, non vegani perchè c’è il miele, ma si possono modificare in mille modi. Un classico che chi mi segue da anni avrà già visto in molte varianti nel vecchio blog ma ho pensato di rifare qui…

Pesto, sughi e salse

Spalmabile di anacardi con erbe aromatiche

  Potremmo chiamarlo formaggio vegan, fa parte di quelle preparazioni a base di semi oleosi che mi piacciono molto, semplici, salutari anche se parecchio sostanziose e caloriche, semplici da fare, in queso caso c’è cottura ma spesso sono anche…