Pane, crackers e altro

Focaccia senza impasto con pasta madre

Focaccia senza impasto

 

Una focaccia semplicissima, con pasta madre, farina di farro e tanto olio d’oliva (che se non è unta non è focaccia, no?). Quasi uguale al pane senza impasto per la verità. Lievitazione lunga in frigo, alta idratazione, impasto velocissimo.

La focaccia, quanti anni erano che non la facevo? Sono stata alcuni anni senza fare il pane e senza pasta madre (l’avevo congelata, poi l’ho buttata e me la sono fatta regalare bella arzilla). Prima la focaccia la facevo spesso e nel vecchio blog ce ne sono diversi tipi. Ma da quando ho cominciato a fare pane e focaccia senza impasto non ho più smesso di usare questo metodo (molta acqua, impasto molliccio, da impastare velocemente pochissimo, e fa tutto lui). Si possono variare le farine, si può fare più o meno unta, con la salamoia o senza, con le patate nell’impasto, le olive, d’estate i pomodorini…

Il problema è che se siamo in fase detox, se stiamo cominciando a pensare a metterci in forma dopo le feste, i lievitati sono la prima cosa da evitare. Non i carboidrati, che quelli sono indispensabili, ma i prodotti da forno, le farine cotte, per privilegiare cereali in chicco, integrali, o al limite la pasta, integrale.
Mettiamola così: le eccezioni sono indispensabili. Ed è importante fare in casa quello che ci piace, piottosto che andare a comprarlo in giro. Se poi possiamo fare una teglia di focaccia, velocemente, con ingredienti sani, spendendo poco, che ci dura un sacco di tempo porzionata in freezer, perchè no?
La cosa importante è congelarla velocemente, non solo perchè diventa rafferma subito ma anche perchè così non si rischia di mangiarne mezza teglia!
È tutta una questione di equilibrio.

 


FOCACCIA SENZA IMPASTO

300 g di pasta madre rinfrescata qualche ora prima
600 g di farina di farro (o altra farina che vi piace)
6 cucchiai di olio extra vergine d’oliva + altro da aggiungere sopra
1 cucchiaino di sale integrale (più altro da mettere sopra se lo si desidera)
origano (facoltativo)
acqua

Si impasta la pasta madre con la farina, il sale e l’olio facendo in modo che la pasta madre si sciolga bene, ma non a lungo, aggiungendo acqua fino a raggiungere la consistenza appiccicosa tipica del pane senza impasto, si impasta pochissimo e si lascia riposare qualche ora a temperatura ambiente, coperto.
Deve raddoppiare. A questo punto si potrebbe anche mettere l’impasto nella teglia, far lievitare ancora un’oretta, cospargere di olio, una spolverata di sale, e informare.
Io invece metto l’impasto in frigo tutta la notte, il giorno dopo tolgo dal frigo, lascio a temperatura ambiente qualche ora, faccio un giro di pieghe, stendo nella placca del forno (coperta con carta forno), oppure in due o tre teglie tonde, cospargo di olio, una spolverata di sale (se vi va) o di origano, cuocio a 200 gradi fino a doratura.
Tutto qui.


Si mangia calda, subito, se si raffredda dopo poco, come tutti gli impasti molto idratati, diventa rafferma. Meglio metterla in freezer, oppure in un sacchetto di carta dentro ad un sacchetto di plastica per poi scaldarla in forno il giorno dopo.

C’È ANCHE IL PDF STAMPABILE E SCARICABILE!


Ho disattivato i commenti ma se vi va scrivetemi! Ho il vizio di rispondere.
In e-mail o nella nuova pagina facebook.
Poi c’è la mia newsletter, la mando il 4 di ogni mese, ci si iscrive QUI e ci si disiscrive quando si vuole.

You Might Also Like