Milano e Brianza

Mantra a Milano

Sabato a pranzo sono tornata al Mantra a Milano. Il ristorante vegan crudista in Porta Venezia dov’ero stata un paio di mesi fa.
Visto che quando siamo arrivate non c’era nessuno ho approfittato per fare un po’ di foto (non sono mai stata il tipo di blogger che ama fare le foto nei ristoranti e di solito se non sono sola non riesco a fare foto perchè parlo parlo parlo).
Di questo posto mi piacciono un sacco di cose.
Mi piace la cucina, perchè penso che il raw vegan sia la cucina del futuro, ed è di fatto l’unica che mi incuriosisce in questo periodo della mia vita e che mi piacerebbe imparare.
Mi piace il fatto che sia unico in Italia, o perlomeno il primo, un’avanguardia.
Mi piacciono i piatti belli da vedere, la grande cura per i particolari.
Mi piace il fatto che nella cucina crudista la materia prima deve per forza essere di qualità e che è un tipo di cucina molto sana, che protegge le proprietà nutrizionali degli ingredienti. Semplice e complessa al tempo stesso.
Mi piace lo stile del locale un po’ minimalista-nordico, la cucina a vista che poi non è una cucina, perlomeno non come la intendiamo di solito.
Mi piace il sito che funziona, la scritta sulla porta, la bici che fa i frullati, gli orari continuatissimi, il fatto che gestiscono bene i social, che se prenoti nel sito leggono la mail, che c’è il menù on-line.
Un’esempio di cosa fatta bene, insomma.
Una cosa già nel futuro, a mio parere.
Ho mangiato i ravioli di zucca (la zucca è l’involucro), l’avocado toast perchè volevo provare il pane crudista (buonissimo) e un dolce buono-buono-buono (si lo so che non mangio dolci mai ma potevo non provare un dolce crudista per la prima volta in vita mia?): la cheesecake cioccolato e caffè d’orzo.

Mantra a Milano scritta sulla porta
La sala
La sala
Spazio vendita e bici al Mantra
Il bancone

You Might Also Like

  • Marcella
    9 dicembre 2015 at 15:37

    Questo posto merita tantissimo!
    Il cibo è ottimo, il locale pulito ed essenziale ma non freddo, la clientela non chiassosa.
    Spero che i milanesi, o limitrofi, che gironzolano sul tuo blog vadano a mangiare in questo ristorante e che lo facciano conoscere ancora di più.
    Da parte mia, sto diffondendo il verbo 😉

    • stella
      9 dicembre 2015 at 17:54

      Si, c’è una bella atmosfera 🙂