ESSERE NEI MOTORI

Ottimizzare lo snippet del sito

Ottimizzare lo snippet del sito

 

Cosa è lo snippet del sito web e come si ottimizza, cosa sono il tag title e il meta tag description e come si scrivono, perché lo snippet è così importante per la seo e per portare traffico al sito: questo post parla di questo.

 

COSA È LO SNIPPET

Quando cerchiamo qualcosa Google ci fornisce un elenco di link a pagine web che secondo lui sono le più attinenti a quello che stiamo cercando.
Nell’elenco ci indica 3 cose: il titolo, la url (l’indirizzo della pagina) e la descrizione.
Questo è lo snippet (significa frammento).

Lo snippet è importantissimo perché quando dobbiamo scegliere su quali risultati cliccare, e scorriamo i risultati velocemente per cercare di capire quali siti rispondono davvero a quello che stiamo cercando, ci basiamo sullo snippet.
Saranno soprattutto il titolo e la descrizione a convincerci (anche se io consiglio di controllare sempre anche l’indirizzo).
Quindi è importante che lo snippet sia scritto bene, attinente ai contenuti della pagina. Che sia, come si dice in gergo, ottimizzato (parola che mi piace molto).
Ma come lo si scrive se si ha un sito web?

IL TAG TITLE E IL META TAG DESCRIPTION

In alto nelle pagine web ci sono dei tag (frasi di codice) che indicano cose non direttamente visibili nella pagina, ma che contengono istruzioni varie. Due di questi tag contengono il titolo e la descrizione che compare in Google, sono il tag title e il meta tag description.
Scriverli è molto semplice, se si fanno i siti scrivendo il codice. Un po’ meno se si usa WordPress, ma in questo post vi spiego come.

Il tag title non è importante solo per lo snippet, cioè per invogliare le persone a visitare il sito, è importante anche per la seo, perché è uno dei fattori principali di posizionamento, cioè è una delle cose principali che Google considera per indicizzare la pagina e posizionarla.
Il tag title deve quindi contenere le parole chiave attinenti quella pagina.
Il titolo del tag title lo vediamo, oltre che nello snippet di Google, in alto sopra la barra degli indirizzi del browser. Ed è anche il titolo che viene messo in automatico nei nostri preferiti del browser se salviamo la pagina.

Il meta tag description è importante come indicazione per le persone, per invogliarle a visitare la pagina, quindi è fondamentale che spieghi cosa la pagina contiene, che incuriosisca.
Per la seo sembra che non sia uno dei fattori principali di posizionamento, ma è indirettamente fondamentale, perché Google considera importante anche il traffico al sito e l’attinenza. Valuta, per esempio, per giudicare la pagina autorevole e esauriente, quante persone cliccano sul link per poi andarsene subito e quante si soffermano di più.
Quindi se la descrizione sarà scritta con cura, se corrisponderà a una pagina scritta in modo accurato e interessante, il sito avrà dei vantaggi sia come traffico che come seo.

Questi sotto sono gli snippet della home page e della pagina interna “realizzazione siti internet” del mio sito decodo.it: titoli diversi, descrizioni diverse.

Snippet Decodo

Questo è il codice del tag title e del meta tag description del primo snippet (la home di decodo.it):

    <title>web & content design DECODO | siti che funzionano</title>
    <meta name="description" content="Faccio siti internet perché bellezza e condivisione
    salveranno il mondo. Siti che funzionano, completamente su misura, contenuti compresi.">

 

Questi invece sono gli snippet della home page e della pagina “chi sono” di questo blog.

Snippet Stella Pederzoli Blog

Se si scrive il codice a mano esistono tool gratuiti online molto utili per vedere in un attimo come apparirà lo snippet in Google e per scrivere titolo e descrizione della lunghezza giusta, per esempio questo o questo.

LA URL DELLA PAGINA

Nello snippet compare l’indirizzo della pagina web, cioè la url (Uniform Resource Locator).
Ci indica quella pagina a che dominio appartiene ed è anche quella una indicazione (c’è differenza tra un sito proprietario e, per esempio, un portale di elenchi di indirizzi di aziende).
Ma, per la seo, è importante l’indirizzo della pagina perché è uno dei fattori di posizionamento e quindi deve contenere le parole chiave attinenti.
Anche per questo prima di creare una pagina web bisogna avere studiato le parole chiave. Le parole dell’indirizzo di solito sono intervallate da trattini e si possono lasciare oppure no quelle che si chiamano stop words, cioè articoli, proposizioni, congiunzioni.
Io non ho le idee chiare se sia meglio lasciarle o toglierle, per la seo, di solito tendo a lasciarle. Questa pagina, per esempio, si chiama ottimizzare-lo-snippet-del-sito, non ottimizzare-snippet-sito. Ma c’è chi dice sia meglio toglierle lasciando solo le parole chiave.

OTTIMIZZARE LO SNIPPET DEL SITO CON WORDPRESS

E se si usa WordPress? Allora è più complicato.

Prima di tutto ci sono delle cose che si possono fare fin da quando si crea il nuovo blog, nelle impostazioni di WordPress, poi ci sono plugin appositi per gestire la seo che permettono, per ogni pagina, di scrivere titolo e descrizione per ottimizzare lo snippet e anche di impostare meglio alcune cose che le impostazioni di base di WordPress non permettono. Il più famoso, quello che uso anche io, è Yoast SEO.

IMPOSTAZIONI GENERALI DI WORDPRESS

Questa è una cosa da fare appena creato il blog, ma possiamo modificare anche dopo.
Dal gestionale di WordPress andiamo in Impostazioni -> Generali e troviamo diversi campi da compilare.
Il primo riguarda il titolo del blog e verrà messo in automatico nel tag title della home page.
Il secondo WordPress lo chiama motto, per confondere le idee, ed è praticamente la descrizione, il meta tag description che verrà messo in home page. Se non abbiamo un plugin per la seo questi tag rimarranno uguali in tutte le pagine e non va bene, per questo è importante avere Yoast SEO.

Poi, sempre dalle impostazioni di WordPress, possiamo scegliere il tipo di url di post e pagine.
Andiamo in Impostazioni -> Permalink e abbiamo 6 diverse opzioni tra cui scegliere, come nell’immagine sotto, io utilizzo Nome articolo, assolutamente da evitare gli indirizzi numerici, perché nell’indirizzo ci deve essere il titolo della pagina con le parole chiave.

Le url dei post con WordPress

Gli url delle pagine delle categorie vanno impostati, insieme alle descrizioni, quando si creano le categorie, in Articoli -> Categorie. Lo stesso per i tag.

IMPOSTAZIONI GENERALI DI YOAST SEO

Con Yoast SEO possiamo impostare con più precisione i titoli di tutti i tipi di pagine.
In SEO -> Titoli & Metadati -> Generale decidiamo che tipo di separatore usare, nel mio caso |, per esempio tra il titolo dell’articolo e il titolo del blog.
In SEO -> Titoli & Metadati -> Homepage possiamo cambiare titolo e descrizione della home page, ma se l’abbiamo già inserito nelle impostazioni di WordPress non serve cambiarlo.
In SEO -> Titoli & Metadati -> Tipi articolo impostiamo il tipo di titolo dei post che nel mio caso è %%title%% | %%sitename%%, titolo del post | titolo del blog, cioè per esempio per questo post è Ottimizzare lo snippet del sito | Stella Pederzoli Blog – semplicemente web (troppo lungo, viene tagliato, ma preferisco così) e delle pagine che nel mio caso è lo stesso, cioè %%title%% | %%sitename%%, per esempio CHI SONO | Stella Pederzoli Blog – semplicemente web.
In SEO -> Titoli & Metadati -> Tassonomie impostiamo invece il tipo di titolo per le pagine indice delle categorie e dei tag (etichette, che io in questo blog non uso). Per le categorie io uso %%category%% | %%sitename%%, cioè per esempio per la categoria di questo post: ESSERE NEI MOTORI | Stella Pederzoli Blog – semplicemente web.

Una cosa che io ho fatto, sempre con Yoast SEO, è eliminare la parola category dalla url delle categorie, in SEO -> Avanzato -> Permalinks, cliccando Remove in alto dove c’è scritto Cambia URLs e sotto Strip the category base (per qualche strano motivo Yoast parla metà italiano e metà inglese).
Sempre in questa pagina si possono rimuovere le stop word dalle url, sotto Pulisci Permalink.

IMPOSTAZIONI NEI POST E NELLE PAGINE

Con Yoast SEO ogni volta che creiamo una pagina o un post abbiamo la possibilità di impostare lo snippet oltre ad avere altre funzionalità utili per la seo (un controllo generale del post in base alle parole chiave che scegliamo, per esempio).

Quando si crea una nuova pagina o un nuovo articolo nel blog per prima cosa di solito si scrive in alto il titolo nel campo apposito e quel titolo in automatico viene scritto non solo come titolo visibile nella pagina ma anche come tag title, e viene anche utilizzato per creare la url della pagina (che in questo caso si chiama slug, perché viene preso direttamente dal titolo).
Sia nel titolo visibile nel post (h1) che nel titolo del tag title che nella url della pagina ci devono essere le parole chiave principali di quella pagina (che vanno studiate e pensate prima di scrivere il post), perché sono tutti e tre fattori di posizionamento seo.
La url la si può immediatamente modificare cliccando sul pulsantino a destra del permalink (e andava anche impostata del tipo giusto nelle impostazioni generali).
In fondo ad ogni pagina o post del blog Yoast ci permette di cambiare titolo e descrizione inserendoli anche della misura giusta (non devono eccedere nel numero di parole utilizzate), con lo snippet editor.
Non è detto che il titolo della pagina visibile nel testo debba coincidere con quello del tag title.
Il titolo nel testo può anche essere più fantasioso e libero (anche se sarebbe meglio contenesse comunque le parole chiave principali) mentre il tag title deve essere più conciso e avere la parola chiave principale. Io in questo blog ho deciso di lasciarli uguali.

COME SCRIVERE I TAG TITLE E META TAG DESCRIPTION IN MODO EFFICACE?

Abbiamo parlato di come si modificano e scrivono i tag per lo snippet ma non siamo ancora arrivati al punto cruciale, e cioè cosa dobbiamo scrivere perché siano efficaci? Perché ottimizzare lo snippet del sito significa soprattutto questo. Ci devono essere le parole chiave, devono essere attinenti, ma di preciso?
Prima di scrivere titolo e descrizione nello snippet bisogna avere le idee chiare sulla pagina che abbiamo creato. Quale l’argomento principale? Quali sono le parole chiave attinenti che le persone potrebbero cercare? Come convincere le persone a cliccare sul link?
Questi sono i consigli di base, semplicissimi.

3 CONSIGLI PER SCRIVERE IL TAG TITLE

  1. Non duplicare mai i titoli, ogni pagina un titolo diverso, attinente ai contenuti della singola pagina.
  2. Non scrivere un elenco di parole chiave ma usa una breve frase di senso compiuto che contenga la chiave principale.
  3. Non usare più di 70 caratteri, controlla con lo snippet editor.

3 CONSIGLI PER SCRIVERE IL META TAG DESCRIPTION

  1. Non duplicare mai le descrizioni, ogni pagina una descrizione attinente ai contenuti della singola pagina.
  2. Cerca di far capire cosa contiene la pagina in modo esauriente ma che incuriosisca e invogli a visitarla.
  3. Non usare più di 160 caratteri, controlla con lo snippet editor.

E SE GOOGLE IGNORA LA DESCRIZIONE CHE HAI SCRITTO?

Spesso Google invece di utilizzare il testo del meta tag description prende delle frasi di testo dalla pagina, per cui potrebbe sembrare che tutto questo discorso sull’ottimizzare lo snippet del sito e scrivere la descrizione nel meta tag sia inutile.
In realtà io penso che comunque sia meglio scriverlo e lasciare che Google decida quale testo è più rilevante in quel caso.
Perché mi sono accorta di una cosa: la descrizione che Google sceglie di mostrare dipende dalle parole chiave che hai cercato. Se non le trova nella descrizione le prende dalla prima frase di testo dove le trova.
Cioè per lo stesso identico post Google sceglie porzioni di testo diverse da mostrare nello snippet a seconda di quali parole chiave sono state cercate, ho fatto una prova con questo blog.

Cercando “stella pederzoli blog avere un sito web” il post “Creare contenuti per il sito web” viene proposto così:

Snippet del blog

Cercando invece “stella pederzoli blog essere nei motori” lo stesso post, del 31 luglio, viene proposto così:

Snippet del blog

Lo stesso identico post viene mostrato con la descrizione del meta tag se metto come chiave di ricerca “stella pederzoli blog creare contenuti per il sito web“, perché la descrizione contiene le parole chiave:

Snippet del blog

A me sembra una cosa positiva: Google cerca le parole chiave e le mette nello snippet evidenziandole in grassetto, se cercavi quella cosa precisa sarai invogliato a cliccare sul link, insomma lasciamo fare a Google che sta diventando sempre più intelligente. Cerchiamo solo di fare in modo che le parole chiave che ci interessano, quelle attinenti, siano presenti sia nel testo che nella descrizione.

LA DATA NELLA DESCRIZIONE

Quando si tratta di un blog spesso Google mostra all’inizio della descrizione anche la data, questa io penso che sia una cosa utile. Visiteresti volentieri un post vecchio di 10 anni? Per alcuni argomenti, se stai cercando informazioni aggiornate, sicuramente no! Quindi è utile che la data ci sia, anche perché sembra che eliminarla non sia semplice.

Sapevi che fosse così importante ottimizzare lo snippet del sito e scrivere questi tag? Usi WordPress? Lo trovi semplice? Questo post ti è stato utile?

[ Photo by Jan Tinneberg on Unsplash ]

 


 

Vuoi ricevere la mia newsletter mensile o iscriverti alla mia lista WhatsApp? ISCRIVITI QUI
Avrai un work-book in regalo: “le 9 domande fondamentali”, che ti sarà molto utile se vuoi avere un sito internet ma non sai da che parte cominciare, e riceverai informazioni, consigli, offerte riservate.

Hai bisogno di aiuto per il tuo sito web o blog? Comincia con la mia CONSULENZA ONLINE GRATUITA.

 


You Might Also Like