Cosmesi naturale

Pulizia del viso con acqua d’argilla

Acqua d'argilla per la pulizia del viso

 

Un metodo davvero efficace, economico, semplice e sano per la pulizia del viso, per evitare prodotti di sintesi che ci intossicano l’organismo: la pulizia con acqua d’argilla e olio, o anche solo con acqua d’argilla usata come tonico. Pochi ingredienti facilmente reperibili e a basso costo, pochissimo tempo per la preparazione.

A volte curiamo l’alimentazione ma trascuriamo quello che entra nel nostro corpo attraverso la pelle tramite deodoranti, saponi, cosmetici, detersivi.

Ci sono cose che non possiamo controllare direttamente, l’inquinamento dell’aria per esempio, ma ci sono cose sulle quali abbiamo la piena responsabilità e un gran margine di potere (nel senso buono), sono quelle che ingeriamo e che ci spalmiamo addosso.

Questa ricetta cosmetica semplicissima l’ho presa dal solito libro che consiglio da anni: Cosmesi Naturale Pratica di Francesca Marotta, disponibile sia in formato cartaceo che in pdf gratuito.
In realtà sono due ricette: una è l’acqua d’argilla, che si può anche usare da sola e l’altra è la pulizia del viso con acqua e olio dove si utilizzza l’acqua d’argilla.

 


Acqua tonica all’argilla

250 ml di acqua
1 cucchiaio di argilla verde ventilata
1 cucchiaio di sale marino integrale fino

Si mette l’acqua con sale e argilla in un contenitore e poi si mescola bene per un minuto, io uso un contenitore graduato così faccio tutto in uno, si lascia a riposare per almeno un’ora in modo che l’argilla si depositi sul fondo rilasciando le su proprietà nell’acqua. Poi si travasa in una bottiglietta di vetro scuro cercando di versare solo l’acqua più limpida, muovendo il meno possibile il contenitore ma se rimane un pochino di argilla nella bottiglietta non succede niente di grave, rimane sul fondo e quando si preleva si tende a prendere solo il liquido in alto.


 

Tutto qui, la si conserva a temperatura ambiente, dura due settimane e la si usa come normale tonico, io ho aggiunto anche un paio di gocce di olio essenziale di lavanda ma non è necessario.
L’acqua d’argilla ha proprietà idratanti e riequilibranti, è ricchissima di minerali.
L’argilla verde la si trova in qualunque negozio bio o erboristeria, e on-line in un sacco di shop eco/bio.

Oltre che da sola l’acqua d’argilla la si può usare in abbinamento all’olio: olio extra vergine d’oliva, olio di girasole o di sesamo spremuto a freddo, altri oli che preferite.

 


Pulizia del viso con acqua e olio

1 cucchiaio di acqua tonica all’argilla o acqua depurata
mezzo cucchiaino di olio extra vergine d’oliva o altro olio

Si mischia l’acqua e l’olio e poi lo si utilizza con un batuffolo di cotone (o con delle salviettine lavabili fatte con tessuto naturale morbido, io ne ho fatte alcune in fibra di bambù).
Se necessario si ripete l’operazione, per esempio per struccarsi se si utilizza molto trucco, si sciacqua poi il viso con acqua tiepida per eliminare eventuali tracce di olio, soprattutto dagli occhi, se lo si desidera.


 

Questo sistema di pulizia è anche idratante per la presenza dell’olio, oltre che remineralizzante ed equilibrante, al posto dell’olio extra vergine d’oliva si può utilizzare un oleolito, o anche dell’olio vegetale spremuto a freddo (di girasole o sesamo per esempio).

Io ho usato un oleolito di iperico, però non ho fatto il classico oleolito con l’iperico fresco, quello che diventa rosso vivo e sembra avere grandi proprietà antirughe. Ho fatto una cosa più semplice.
Ho fatto seccare l’iperico in un mazzo appeso nell’armadio, perchè lo volevo tenere semplicemente così (sembra serva a scacciare energie negative) o usare per infusi (sembra faccia bene all’umore).
Poi però mi è venuta l’idea di fare un oleolito con l’erba secca, ho messo l’iperico in un barattolo con olio di girasole spremuto a freddo (lo preferisco all’olio d’oliva per gli oleoliti) e l’ho lasciato 40 giorni, poi ho filtrato.
Ha un buon profumo e lo uso come idratante (uso spesso oli vegetali al posto della classica crema).
Non so se ha le stesse proprietà del’oleolito fatto con l’erba fresca, se le ha sicuramente saranno in misura minore, ma fare oleoliti con l’erba secca è molto più comodo.

Anche voi fate queste cose perchè vi piace sapere cosa vi mettete sulla pelle? E se non le fate, perchè? 🙂

 


Ho disattivato i commenti ma se vi va scrivetemi! Ho il vizio di rispondere.
In e-mail o nella nuova pagina facebook.
Poi c’è la mia newsletter, la mando il 4 di ogni mese, ci si iscrive QUI e ci si disiscrive quando si vuole.

You Might Also Like